Il Mondo dei Vegetali

Il Regno Vegetale

Da sempre, gli studiosi si sono cimentati nell'impresa di classificare ogni essere vivente all'interno di categorie, definite in base alle caratteristiche, alla morfologia ed agli elementi distintivi di ogni forma di vita. Questa suddivisione, che mira a rendere pių semplice e chiaro il grande mondo degli esseri viventi, č stata naturalmente applicata anche alle piante o, pių in generale, ai vegetali.

Fino al novecento, infatti, i vegetali, piante comprese, vennivano classificati all'interno del grande regno vegetale, comprendente sia autori (organisimi in grado di sintetizzare il proprio nutrimento partendo da sostanze inorganiche) che eterotrofi (organismi non in grado di sintetizzare in modo autonomo il proprio nutrimento a partire da sostanze inorganiche). Quello che allora era conosciuto come il Regno Vegetale, diversamente da oggi, comprendeva dunque non solo le piante ma anche tutti i tipi di alghe, funghi, batteri e licheni. Ad oggi la tassonomia si č evoluta ed č cambiata assegnando, per esempio, funghi e batteri ad altri regni tassonomici, le alghe a differenti gruppi e diversissimi ambiti tassonomici e riconoscendo invece i licheni come organismi originati dalla simbiosi di un alga ed un fungo.

Il Regno Vegetale č cosė divenuto il regno delle piante (Plantae) comprendente all'incirca 350.000 specie di organismi viventi (alberi, erbe, rampicanti, felci, muschi ecc...). Si potrebbe poi dire che la maggior parte delle piante esistenti e classificate nel regno delle piante sono poi incluse nel gruppo delle Angiosperme, distinguendosi per la produzioni di fiori che, una volta impollinati, danno vita a frutti in cui si trovano racchiusi i semi.